Blog

L’esperienza dell’onda Theta

Il nostro cervello è programmato per produrre una serie di onde cerebrali, cioè una serie di frequenze predisposte a sostenere un certo tipo di attività.

Nel Thetahealing insegnamo come abbassare le onde del proprio cervello e portarlo ad uno stato Theta, attraverso la meditazione dei Sette Piani di Esistenza. Attraverso questo esercizio meditativo la mente imparerà a produrre l’onda Theta con rapidità ed efficacia.

Quello Theta è uno stato di rilassamento molto profondo; è quello usato in ipnosi e durante la fase R.E.M. del sonno. Le onde cerebrali sono rallentate alla frequenza di 4-7 cicli al secondo.  Le onde cerebrali Theta possono essere considerate il subconscio; esse governano la parte della nostra mente che si trova fra il conscio e l’inconscio e trattengono memorie e sensazioni; può essere definita una sorta di ponte tra la mente conscia e la mente subconscia, è lo stato di ascolto espanso attraverso il quale riceviamo intuizioni.  Le onde Theta sono sempre creative, d’inspirazione e caratterizzate da sensazioni molto spirituali. Si crede che questo stato mentale ti permette di agire al di sotto del livello della mente conscia.

Nel Thetahealing saper padroneggiare questa frequenza cerebrale è importante per poter dare sessioni di qualità. (Questa meditazione viene insegnata e praticata in maniera estensiva in tutti i corsi Theahealing, a partire dal corso Thetahealing Base)

Fare esperienza di questa frequenza ci insegna a riconoscere di essere costantemente e naturalmente connessi all’intelligenza divina che tutto permea, tanto più la nostra consapevolezza è espansa. Praticare la meditazione Theta è un modo molto efficace per realizzare a livello esperienziale che ogni essere umano può essere in contatto con la propria intelligenza divina, che è riflesso della intelligenza cosmica, che è pura coscienza. Ognuno di noi, ampliando la propria consapevolezza potrà testimoniare l’infinita coscienza universale che da millenni l’uomo chiama Dio.

Attraverso questo esercizio meditativo, la relativa consapevolezza e l’uso della tecnica dello scavo possiamo trasformare i nostri schemi limitanti – ereditati da questa vita, dai nostri antenati, dalla coscienza collettiva – , illuminandoli, ammorbidendoli e dandoci la possibilità di vivere una vita più consapevole e meno automatica.

Nel Thetahealing, crediamo che ogni volta che si sale attraverso i piani di Esistenza nella meditazione che svolgiamo per entrare in uno stato theta, stiamo allo stesso tempo penetrando all’interno dei nostri atomi originari, scoprendo che ciò che chiamiamo Dio – e che per me è infinita consapevolezza – è già presente all’interno di essi, una memoria vibrazionale che va solo riattivata o risvegliata.

All’interno di ogni persona c’è un piccolo universo identico alla vastità di Tutto Ciò Che È. Cosa troviamo dentro di noi? Scopriamo che all’interno di ogni persona c’è la Forza Creativa, la Fonte e Dio. L’infinito è dentro e fuori di noi. Ogni volta che ti connetti all’energia Creatrice, vai in un viaggio all’interno della tua vastità interiore. Questo viaggio che ti connette ai tuoi stessi atomi ti porta alla consapevolezza dell’energia infinita dell’universo e alla realizzazione che Dio è in ogni atomo.

Usando questa tecnica, sbloccherai le porte nella tua mente per connetterti con “Tutto ciò che è”. Attraverso questo processo, dopo che sei veramente andato al Settimo Piano di Esistenza,  capirai che sei connesso a tutto e che il velo dell’illusione è stato sollevato.